La Laurea Triennale costituisce la base portante della struttura didattica del Corso di Studio in Ingegneria chimica che vede il suo terminale nella Laurea Magistrale. Per mezzo dei Corsi  di base di matematica, fisica, chimica  e materiali e di quelli affini alle altre discipline ingegneristiche quali  scienza delle costruzioni, disegno industriale, elettrotecnica e sistemi energetici si cerca di far acquisire allo studente la cosiddetta mentalità ingegneristica, sintesi di metodologia e di cultura tecnologica.

Circa il 70%  dei contenuti dei corsi della laurea triennale appaiono nei piani di studio dei  Corsi di Laurea triennale tradizionali dell’Ingegneria industriale (aerospaziale, meccanica, energetica). Il rimanente dei contenuti è rappresentato dalle materie di base dell’Ingegneria chimica quali la termodinamica, i principi di ingegneria chimica (meccanica dei fluidi, trasporto di calore  e di materia) e la chimica industriale.

Il principale obiettivo che si vuol raggiungere è quello di dare una base metodologica e culturale solida ed interdisciplinare sulla quale sia successivamente possibile completare la propria formazione sia nel mondo dell’Industria sia nell’Università con i corsi della Laurea Magistrale.